Ambientazione Svampiri – Fuori dal Tempo

Svampiri è un’ambientazione post-atomica del gioco di ruolo Fuori dal Tempo.

La storia

Fu il Grande Nero, e il concetto di umanità perse completamente significato; ci si riferisce ora al popolo mutante degli Eumanti ed alla stirpe degli Aurati, che li governa.

Tempi duri per l’altra faccia della medaglia, questi tempi scuri, convessi e fangosi. Gli antichi padri, i Vampiri, sono scomparsi al dischiudersi del giorno, i loro eredi sono evanescenti e fragili come rugiada. Come i diamanti, sono preziosi per le loro impurità.

Le stirpi

Esistono varie stirpi di Svampiri, ognuna frutto di una mutazione dal ceppo originario.

  • Arbustio: questa stirpe mutante si nutre della linfa degli alberi; gli Arbusti sono generalmente alti 1,70 m e possiedono una buona costituzione. Sono sensibili all’ambiente e si occupano della sua salvaguardia. Gli insediamenti maggiori sono nelle zone boscose dell’Europa centrale e dell’Asia continentale.
  • Baccherio: questa stirpe si nutre del “frutto della vite e del lavoro dell’uomo”, il vino; difficilmente si incontrerà un Baccherio sobrio. Questi svampiri sono molto aristocratici e dei gran romantici. Hanno un atteggiamento benevolo nei confronti degli eumanti. Gli insediamenti maggiori sono nell’Europa mediterranea e nel Sud America.
  • Iridio: questa stirpe si nutre dei colori degli oggetti, lasciandoli incolori. La loro pelle ha delle venature iridescenti e spesso prende il colore degli oggetti che li circondano: questa caratteristica camaleontica fornisce agli Iridi la capacità di nascondersi tra le ombre; si dice in giro che gli iridi vivano di luce riflessa. Gli Iridi hanno un carattere solitario, amano molto lo scrivere e le arti in generale. Vivono prevalentemente in Gran Bretagna, nel nord dell’Asia e in Scandinavia, nelle terre dove il sole è più basso.
  • Nuario: la caratteristica fisica più evidente dei Nuari è il volto, in cui gli occhi, completamente neri, sono molto incavati, mentre la mandibola è grande e sporgente; i Nuari usano larghi cappelli. Il loro senso della vista è completamente alterato, consentendo solamente una percezione della realtà in bianco e nero, a sfumature di grigio. Il loro carattere è decisamente noir. Sono irresistibilmente attratti dagli oggetti incolori (creati dagli Iridi), che rappresentano il loro cibo; sono praticamente onnivori, la loro bocca contiene acidi potentissimi che permettono loro di prendere nutrimento da qualsiasi oggetto che sia incolore. Il loro habitat coincide con quello degli Iridi.
  • Reviaro: il loro nutrimento è il suono: essi sono capaci di catturare i suoni dall’aria e di inglobarli in sé; in particolare, generano maggiore nutrimento dal suono della voce “umana” degli eumanti e degli aurati. Spesso un silenzio innaturale nell’aria è il segnale della loro presenza. Tengono in buona considerazione gli aurati e spesso si camuffano per avvicinarne alcuni: amano farsi narrare storie di ogni tipo. Abitano ovunque, nei grandi centri abitati; gli insediamenti maggiori sono in Nord America.
  • Vaserio: il loro sostentamento è la scintilla della vita, che recidono nei momenti di Sete a qualsiasi creatura vivente. Questa particolare forma di Sete li rende schiavi di un istinto assassino, che suscita in loro grande repulsione. Spesso i Vaseri hanno un temperamento acceso e un umore scostante; odiano se stessi ed il genere umano che è stato complice della loro mutazione. La stirpe è mediamente diffusa in tutto il globo, gli insediamenti maggiori sono in Africa.

Il gioco di ruolo

Puoi continuare a leggere nel documento Svampiri, che contiene l’ambientazione e le regole aggiuntive.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.