Nessuno

8-12-99
tre quarti
ogni storia nasce in gelosia e muore sola
muore questa chiesa di pensionati
muoiono centri sociali che accendono solo fumo
e il mondo si lascia governare
dall’assolutismo dei monopoli commerciali

sono costretto a delegare la mia sete di volere
mentre una lingua lesbica e deforme mi appaga

sono docile ma il mio viso è segnato,
rigetto come abiti dismessi ogni sogno o valore
passeggio tiepido e sospeso
e mi cullo nell’attesa di cambiare

29-11-99
nessuno
 

vedo la mia ombra allontanarsi
ma ho perso il coraggio di inseguirla
riesco a stento a stare al passo coi miei pensieri
sono l’abisso e vivo nel sogno
mi nascondo nel silenzio
cerco oblio
mi distendo
sono la maschera del mio passato

ogni pensiero è un sogno di cui ho perso il ricordo

mi appartengo e mi rinnego

 

14-11-99
un sorriso
nella fragilità della mia vita
perché cercare la morte
quando si muore per uno schiaffo
quando si muore investiti

ogni strada casa ponte piazza chiesa è camera mortuaria

com’è fragile ogni mio sorriso
ogni passo è un passo in meno
guardati sfiorire
conta i petali rimasti

ogni cosa quanto più fragile è speciale
un sorriso dura una vita e un battito di ciglia
ogni amore lotta contro la sua fine
ti sorrido e mi illudo di amarti in questo oblio
non lasciarmi
o non guardarmi naufragare

 

12-11-99
carillon
l’anima di un artista di strada non muore

ricorderai
i suoi folli gesti delicati

come una piuma si abbandona nel vento
la sua mano ti guida
istintivo la segui
ti libri e ti perdi nella grazia di un amore leggero
vivi quest’attimo e non ti accorgi
che sarà l’unica stella
ad illuminare la tua memoria
domani

 

5-11-99
rivoli di noia e di dolore
d’un tratto riverso rivoli di noia e di dolore
non sopporto convenzioni
mi concedo solo flussi d’incoscienza
odio rime
e costruisco con la sabbia sul mio cielo di cartone
i miei remi su mari d’oblio nella notte mia compagna
mi confondo e mi consolo
poi mi perdo

ogni legge è convenzione

rispetto
paura
indifferenza
solitudine

fiori e falene nella mia testa
perso nel paesaggio mi rivedo nello specchio degli anni
mi confondo e mi consolo
mi addormento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *